Ciao a tutti, ecco le prime indicazioni del percorso per imparare a pensare positivo, utile per allenare il potenziale presente in ogni persona e per aiutarti a migliorare la tua vita. Tengo a precisare che non sono medico, psicologo, psichiatra o non mi dichiaro tale. Se dovessi aver bisogno di cure, ti consiglio di rivolgerti al tuo medico di fiducia, o ad altri professionisti della salute.

Il tema del Pensiero Positivo è per me un argomento molto sentito, che mi ha sempre interessato e appassionato in oltre quindici anni di studio e formazione vissuti, nonostante riconosca che nel mondo della crescita personale tra i vari addetti ai lavori, il pensiero positivo miete tantissimi scettici, ma anche molti fautori.

Personalmente penso di essere arrivato a una buona consapevolezza circa il suo significato: essere ispirati dal pensiero positivo non significa far sparire con una bacchetta magica tutti i problemi nel nulla, né ignorare le esigenze proprie o altrui mancando di responsabilità o ignorando le difficoltà e le sofferenze che le persone incontrano nella vita di tutti i giorni. Pensare positivo significa acquisire, attraverso una scelta consapevole, la volontà di avere un atteggiamento nuovo e migliore verso la vita.

Certo, mi rendo conto che non è facile comprendere che sia tutta una questione di volontà e quindi una scelta. Per esperienza ammetto, che anche quando questa consapevolezza esiste, le persone insistono nel convincersi che non sono abbastanza forti, capaci e preparate per migliorare le scelte e prendere strade e decisioni migliori. E per farlo, non basta enfatizzare il tema in questione con una serie di “faccine sorridenti” e di aforismi su Facebook (che sono comunque meglio di lamentele e proteste frustranti).

Le basi del pensiero positivo, come strumento per migliorare la qualità della vita, trovano sostegno nella Psicologia Positiva, che si occupa dello studio del benessere personale come espressione concreta della qualità della vita. A differenza della Psicologia classica (che studia ed analizza il passato), incoraggia le persone a focalizzare la propria attenzione sulla “possibilità di poter conseguire un futuro migliore”. Essa dedica molta cura agli aspetti positivi dell’esistenza umana: emozioni piacevoli, potenzialità, autostima e tante altre virtù dell’individuo e invita a rivolgere la propria attenzione su ciò che rende bella la vita, ampliando notevolmente la possibilità di comprendere gli effetti del Pensiero Positivo sull’essere umano.

Ho fatto mia la convinzione che esiste il modo di sviluppare un atteggiamento idoneo sia per conseguire obiettivi sfidanti che per organizzare una strategia di benessere globale, utili alla costruzione della propria felicità e dell’autorealizzazione.

La differenza tra esternare un atteggiamento forzatamente positivo e quello che si rivolge nella direzione del pensiero costruttivo, risiede nella focalizzazione e nell’accettazione senza riserve di ogni genere di emozione.

Che vita sarebbe se il Pensiero Positivo ci impedisse di provare tutta la gamma delle emozioni? Che persona sarebbe colui che in nome e per conto del pensiero positivo non fosse in grado di comprendere il dolore, la paura e la tristezza?

Pensare positivo è, invece, un atteggiamento mentale di apertura totale verso la conoscenza di sé che tende a fondare il proprio credo verso l’essere convinti che è possibile recuperare l’armonia, vincere lo stato di stress, ma soprattutto che è possibile modificare i propri comportamenti e le proprie reazioni di fronte ai problemi e alle avversità.

In questo modo ci possiamo assumere la responsabilità di modificare convinzioni e atteggiamenti pessimistici per imparare a contrastare la mancanza di obiettivi e il vittimismo, per imparare ad acquisire maggiore coscienza di sé, piacersi di più e preoccuparsi di meno. Il Pensiero Positivo è una visione sul futuro, una speranza concreta di meritare un futuro migliore, per evitare di interrogarsi sul passato nel ricercare i “motivi” e le “cause” dei conflitti o delle eventuali mancanze, ma rivolgendo la propria attenzione a tutti quegli aspetti positivi che possiedono le persone autorealizzate e felici. Se quindi l’obiettivo è diventare persone felici, di quelle che tendono al miglioramento e credono in un futuro migliore, per farlo occorre ritrovare l’atteggiamento mentale giusto e acquisire la certezza che è possibile recuperare l’armonia, imparare a rilassarsi, a vincere lo stress, partendo dal nostro equilibrio e dalla nostra serenità interiore. Ecco il perché di questo corso che avrà diverse fasi e modalità e che comprenderà:

 

*  Questionario personale di inizio corso

*  Definizione degli obiettivi personali

*  Come creare nuove abitudini

*  Estratti di libri e E-book

*  Creazione di squadre di lavoro

*  Consigli sulla libreria del corso

*  Esercizi pratici da fare

*  Dirette collettive via web

*  Partecipazione ad incontri

*  Coaching individuale

*  Altro …

 

 

Il corso è gratuito per tutti coloro che saranno in regola con l'iscrizione all’Associazione, compreso tutto quanto elencato fino al punto 8, mentre per la partecipazione a meeting o per disporre di coaching personalizzati, sarà preventivamente richiesto un rimborso spese senza nessun obbligo di frequenza o di utilizzo.

 

Un primo elenco di argomenti che andremo a trattare prevede le seguenti aree:

 

* Come essere ottimisti

* Indipendenza emotiva

* Vincere paura e ansia

* La libertà e l’autostima

* Come comunicare meglio

* Prendersi cura di sé

* Lavoro e passione

* Essere consapevoli

* Relazioni di coppia

 

Pensare Positivo è un percorso che ti guida a un obiettivo ben preciso: diventare felice e diventare più forte di qualsiasi problema. Il Corso traccia un cammino da fare, è libero e puoi metterti in viaggio in qualsiasi momento per cambiare davvero la tua vita.

 

Pensare Positivo è un progetto che nasce per offrirti ancora di più, per toglierti ogni "giustificazione" con cui ti rassegni a non poter essere davvero felice.

Pensare Positivo è come un treno: alla guida ci sono io, che così posso guidarti in questo viaggio facendo insieme tanta strada in meno tempo e con meno fatica.

Non solo: sul treno di Pensare Positivo ci sono gli altri passeggeri e così il viaggio non è più solitario, ma condiviso con chi sta seguendo la tua stessa strada.

 

Ogni tragitto prevede molti esercizi pratici, approfondimenti, momenti di confronto e una serie di incontri per tenere alta la concentrazione e divertente il viaggio. Nel progetto Pensare Positivo ci saranno diversi tragitti, ognuno con un percorso differente, ognuna con una durata diversa. Sì, è un bel viaggio insieme.

Tutti i tragitti sono attualmente attivi. Ricorda che ognuno ha i suoi orari, per cui se vuoi salire a bordo devi farlo prima che il treno parta.

Inoltre questo significa che ogni viaggio spesso lo farai con le stesse persone, dall’inizio fino a destinazione, dove si scende dal treno ma si continua a camminare perché la strada che il corso traccia non finisce mai, e io stesso sono il primo a percorrerla ogni giorno.

Ti aspetto a bordo!

 

 

Compila il modulo con i tuoi dati, per permetterci di iscriverti.

 

I tuoi dati*
Indirizzo*
E-mail:*
Telefono*
-
Professione*
Motivo del contatto*
Note:

Le attività di “Pensa Positivo” ed i servizi offerti sono riservati ai soli iscritti all’ Associazione.

La quota di iscrizione per il 2017 come socio ordinario, è di € 20 e permette di poter frequentare tutti i corsi gratuiti disponibili, con il solo rimborso spese dei materiali necessari (solo se preventivamente indicati).

 

Puoi versare la quota effettuando un bonifico bancario intestato a: 

 

Pensa Positivo A.P.S.- Via Gorizia, 51 – 20099 – Sesto San Giovanni – MI

 

su     Banca Etica  … IBAN – IT 32 Y 03599 01899 050188530070

 

oppure

 

su    Banco Posta … IBAN – IT 82 R 07601 01600 001027896230

 

oppure

 

con      Bollettino postale ... scarica da qui