Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /homepages/32/d590586616/htdocs/clickandbuilds/PensaPositivo/wp-includes/post-template.php on line 284

Motivazione: come ritrovarla

Quando hai bisogno di ritrovare motivazione, nel lavoro, nello sport o nello studio, dove la recuperi? E cosa succede quando la trovi e ti metti in testa che devi raggiungere un traguardo, che devi raggiungerlo a tutti i costi? Cosa cambia dentro di te?

Quando vuoi qualcosa cerchi un modo per raggiungerlo. E se quel modo non va bene ti adoperi per trovarne un altro. Si, insomma, se il piano A non ha funzionato, ci sono ancora i piani B, C … E sai qual è la cosa strana? Che quando vuoi veramente qualcosa alla fine la raggiungi. Le uniche cose che davvero contano sono l’impegno e l’energia che scegli di investire per raggiungere il tuo obiettivo. E contano anche le parole che usi. Quindi impariamo a chiamare i nostri obiettivi con il loro vero nome, chiamiamoli progetti e non sogni.

Quando si parla in termini di sogni è come se parlassimo di qualcosa di aleatorio, come fosse fumo in attesa che qualcuno riesca ad afferrarlo. Ma se parliamo di progetti, allora tutto cambia. Un progetto è scritto nero su bianco su un foglio di carta e nella tua mente. È stato in parte realizzato perché qualcosa ha già preso vita.

Quando credi nel tuo progetto ogni pensiero, ogni azione, ogni scelta, tutto è in funzione della sua realizzazione. Si crea una coerenza totale in tutto il tuo essere, tant’è che potresti dire di esserti già trasformato nella persona in grado di realizzarlo. E quando credi fermamente nella tua visione non ci sono paure o rischi che possano fermarti. Sei come un treno ad alta velocità che viaggia verso la propria destinazione! Quando il tuo treno è in viaggio non ti importa delle critiche, di chi giudica. Devi continuare a crederci, perché se smetti di crederci e di lottare, allora, o il tuo progetto non vale niente, o non vali niente tu.

Scegli da che parte stare. Vuoi stare tra coloro che rimangono a guardare e puntano il dito, che si piangono addosso e incolpano tutto e tutti della loro non riuscita, o vuoi stare tra quelli che dicono “non è stato facile ma ce l’ho fatta perché ci ho creduto!”

Ma come è possibile dare tutto se stessi e trovare ogni giorno la motivazione necessaria per superare le difficoltà? Il pensiero che, prima di tutti gli altri, dovrebbe accompagnarci nelle nostre salite più faticose, è: Darò tutto me stesso, darò il meglio di me per raggiungere il mio obiettivo ma non sarà l’obiettivo raggiunto a rendermi fiero e felice. Sarò comunque orgoglioso di me, dell’atteggiamento vincente che ho scelto di adottare, della mia mentalità positiva che nel mentre delle difficoltà si è plasmata diventando più forte, insieme con la mia visione. Gli ostacoli non mi fermeranno.

Quindi, nella pratica, dove la trovo questa benedetta motivazione che mi permette di non cedere davanti alle difficoltà e senza la quale non raggiungo la meta? Se ti scrivo questo articolo è perché anche io, ho passato momenti di difficoltà. Momenti dove la mia motivazione era pari a zero. Momenti in cui tutto sembrava perduto. Momenti dove non mi preoccupavo più del mio benessere. Anzi! Facevo di tutto per rovinarmi la vita e sabotarmi. Ho passato proprio dei brutti momenti in compagnia di una mente svogliata, depressa e autolesionista. Momenti che non auguro a nessuno… ma è pur vero che se non avessi provato sulla pelle certe cose non avrei potuto essere qui a scriverti.

Motivazione è sinonimo di entusiasmo, voglia di cose belle, di realizzazione. La motivazione è la causa di ogni successo e ti permette di osservare gli ostacoli come i gradini della scala che conduce alla realizzazione del tuo sogno. E il successo, una volta raggiunto, diventa un’ulteriore spinta per la tua motivazione. Motivazione e successo si autoalimentano e quando riesci a sbloccarti, quando riesci a innescare questo processo, diventi veramente inarrestabile! Inoltre, non hai bisogno di un successo sensazionale per innescare questo processo. Hai bisogno solamente di creare il giusto stato mentale. Pensaci bene, di successi ne è piena la tua vita. Da quando hai iniziato a stare in piedi da solo, a camminare, ad andare in bici e in auto, a scrivere. Hai una vita lastricata di successi che forse ti sei dimenticato. Hai conquistato molte più cose con la tua volontà di quelle che ti riesci a ricordare.

Ma la motivazione non dura. Soprattutto se inizi a dar retta ai pensieri ed alle persone sbagliate. Focalizza le tue attenzioni solo su ciò che è utile al raggiungimento dei tuoi obiettivi. Per raggiungere la meta non hai bisogno di distrazioni ma di concentrazione! Per salire quei benedetti gradini che ti condurranno a ciò che desideri, devi darci dentro. La fatica è necessaria. Se rimani fermo al pianerottolo a guardare la rampa di scale sai già cosa succederà. NULLA!

L’azione produce risultati. Criticare, pensare, cadere nel vittimismo, giudicare… porta solo malessere. Nessun premio spetta a chi non fa, perché nella vita ricevi quel che meriti. Sempre. E se ancora non hai ottenuto quel che volevi c’è solo un motivo: non ci hai dato dentro abbastanza! E non cominciare a fare quello/a che si lamenta, critica o fa la vittima. Fai, fai e ancora fai. Piccole azioni ripetute tutti i giorni potrebbero portarti molto lontano. E quelle piccole azioni giornaliere solo tu puoi farle. Nessuno le farà al posto tuo. È responsabilità di ognuno prendersi cura della propria crescita, per stare meglio e per far stare meglio chi ci circonda.

Quando ho creato il gruppo Facebook di “Pensa Positivo” due anni fa, c’erano solo un centinaio di iscritti e alcuni post che condividevo da altre pagine. Ora creo post personalizzati e c’è un numero sostanzioso di seguaci (oltre 16.000) Se mi fossi fermato ai risultati dei primi mesi con molta probabilità avrei mollato. La passione per quello che faccio mi ha spinto a continuare e continuo tutt’ora a farlo, a prescindere dai risultati. Perché mai dovrei fermarmi?!? Mi fermerò nel momento che non proverò più gusto nel fare quello che faccio, questo è certo. Per il momento continuo a salire i miei gradini e continuo a raccogliere i frutti della semina. La motivazione, man mano che sali, diventa una costante, uno stato d’animo, un modo d’essere, uno stato mentale che crea felicità.

La vita è una resistenza continua all’inerzia che tenta di sabotare il nostro volere più profondo. La vera forza non è avere il controllo sul mondo esterno. La vera forza è avere il controllo su sè stessi. Il controllo che hai sulla tua mente corrisponde al tuo livello di volontà. Non riesci ad alzarti dal letto la mattina? Non hai voglia di fare attività fisica per il tuo benessere? Non hai voglia di leggere? Questi sono esempi di come la mente riesce a sabotare la tua vita, quindi la tua volontà. Se non pieghi il suo volere lei piegherà te. Chi è depresso non è perché si diverte a esserlo, semplicemente ha perso la sua forza di volontà. Ma di certo non può trovarla al di fuori, non la si compra al supermercato e non la si trova in qualche pillola. La forza di volontà è una spinta interna. È quella voce che ti dice “BASTA! Alzati e fai quello che devi fare!” mentre l’altra voce, quella che ti dice “lascia stare, non fare niente, rimani a pensare”, quella è la voce della depressione e se l’ascolti passerai davvero brutti momenti.

Ognuno conosce quello che dovrebbe fare per migliorare la propria vita. L’obiettivo primario di ognuno di noi è migliorare quella persona che tutti i giorni vediamo nello specchio. L’unico ostacolo è trovare la volontà di farlo. Tutto ciò che desideri si trova al di là delle tue paure, al di là dei tuoi dubbi. Tutto ciò che desideri è alla portata della tua volontà. Buona motivazione.

 

Fammi sapere cosa ne pensi, lascia un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: