Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /homepages/32/d590586616/htdocs/clickandbuilds/PensaPositivo/wp-includes/post-template.php on line 284

Farne mille ma senza stress!

ac7

Come si fa a farne mille e arrivare in fondo alla giornata calmi e sereni soddisfatti dei risultati ottenuti?
E’ possibile avere molte responsabilità (professionali, familiari, sociali, eccetera) ma non sentirsi mai oberato durante l’arco della giornata?
O ancora, quando gli eventi esterni sembrano marciare contro i tuoi programmi, i tuoi obbiettivi, i tuoi desideri, come si può mantenere la tranquillità di animo invece di annaspare inutilmente per un secondo di pace?

Io dico che si può. La letteratura contemplativa – sia antica che moderna – dice che si può. Ma sopratutto i risultati nel quotidiano dimostrano in modo concreto che è possibile farne mille ma senza quella profonda sensazione di affaticamento mentale che poi ti tiene sveglio la notte, oppure non ti fa digerire la cena.

E’ estate, ne consegue che i miei due meravigliosi bimbi siano a casa, sempre, 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, sempre, l’ho detto sempre? Io, in quanto libera professionista, lavoro da casa, porto avanti le mie consulenze aziendali, il mio progetto di formazione E.V.O, studio, continuo a scrivere il mio libro e il blog nei momenti di quiete (in genere nelle ore profonde della notte come adesso), il tutto dovendo occuparmi di loro e della casa.

Altre mamme, in situazioni simili alla mia, mi chiedono come faccio a fare tutto e riuscire a gioire. Facile. Faccio una cosa alla volta. Il problema non è il tempo, non sono gli eventi che remano contro, non sono le persone più o meno utili, il problema è sempre e solo la nostra mente. Sei una persona impegnata? Hai una lunga lista di obblighi e responsabilità da soddisfare ogni giorno? Ti capisco, anche per me è così. Vorresti più tempo, più soldi, un assistente, e magari un clone? A chi lo dici! Purtroppo però questo tipo di cicalio interno è velenoso e ti appanna il cervello.

Il fatto è che non puoi fare più di una cosa alla volta, giusto? OK è vero che ci sono persone che sanno guidare, parlare al telefono, truccarsi, e rispondere a un messaggino di whatsapp, ma non tutti siamo dei fenomeni. Quindi, torniamo al fatto che possiamo fare una cosa alla volta. Se tu prendi la tua lunga lista di obblighi e responsabilità, vedrai che potrai spuntare una cosa alla volta, potrai fare una telefonata alla volta, una mail alla volta, e così via. Io sono l’incarnazione del multi-tasking e comunque ti confermo che posso iniziare cinque cose contemporaneamente ma presterò attenzione un minuto per volta a un dettaglio per volta. Sono ripetitiva ma la magia della teoria è che è così semplice da sembrare banale se non si afferra il concetto di prestare attenzione un minuto alla volta senza andare oltre.

Per esempio, sono in giardino a giocare con i miei bambini: c’è il servizio da tè con mia figlia, e i dinosauri con mio figlio. Loro con i loro mondi inventati sono tutto quello che c’è in quel preciso istante. Non penso al libro, alle mail, alle telefonate da fare, a facebook, ai messaggi non risposti, eccetera. Ci sono loro, il gioco, i loro occhi, i loro sorrisi, il loro odore, il loro calore, come mi sento io a stare seduta sul prato, oppure a fare rumori strani imitando dinosauri blu. Esiste solo quello. Loro sono la mia lista. Squilla il telefono, scelgo se rispondere o no, mi alzo e rispondo, una questione di lavoro, mi scuso con i bambini e mi allontano un attimo per entrare in un altro momento: la telefonata. Subentrano in gioco l’ascolto, l’argomento, la mia postura, la mia voce, le mie reazioni e le mie risposte al dialogo in corso. Non esiste la lunga lista, le tante cose, ma solo la telefonata con quella persona per parlare di quell’argomento.

Capito come è facile? Facilissimo. Una cosa alla vola. L’aspetto più bello è che vivendo in questo modo, la mia mente non si fa troppi filmini sul futuro e quindi arrivo a fine giornata arricchita da tutto, fisiologicamente stanca, ma non stressata, affaticata, insoddisfatta.

Ti lascio con un semplice esercizio che ti aiuterà a capire quanto sia semplice fare una cosa alla volta. Basta un po’ di allenamento:
– Il prossimo caffè, il prossimo panino, o pezzo di frutta che ti gusterai, non pensare alla lista di cose che ti aspettano fra qualche minuto, ma entra dentro l’esperienza del caffè oppure di quello che stai mangiando.
– Per entrare dentro l’esperienza, vivi quel momento attraverso ogni tuo senso (la vista, l’olfatto, il tatto, l’udito). Per esempio, prima di bere il tuo caffè in un sorso inconsapevole, prendi in mano la tazzina, percepisci il calore, avvicina il naso e senti il profumo, osserva il fumo che esce dalla calda bevanda, ascolta i rumori del luogo in cui sei o il rumore che fai mentre lo sorseggi). Non pensare ad altro. Bevi solamente il caffè.
– E quando hai percorso i sensi, entra dentro la percezione del tuo corpo: in che posizione sei, come ti senti prima di bere il primo sorso, come ti senti una volta che il primo sorso accarezza le labbra, e cosi via.
– Last but not least, in ogni momento della giornata in cui ti senti oberato di “cose da fare” ripeti a te stesso: “Tutto è perfetto. Una cosa alla volta faccio tutto.”

Provare per credere! Aspetto di sapere come si trasforma la tua giornata. La lista rimane uguale ma la tua gestione di essa e di te stesso si evolve in modo potente. Aspetto tue news, e intanto passo al prossimo momento.

Fonte: www.evocoaching.com/gestirelostress/

Fammi sapere cosa ne pensi, lascia un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: